Menu Italiano

Gli effetti della meccanotrasduzione dell'Onda d'Urto nel trattamento del dolore alle faccette articolari lombari: valutazione comparativa dell'efficacia dell'Onda d'Urto, dell'iniezione di steroidi e della Neurotomia a radiofrequenza del ramo mediale

Tomas Nedelka 1,2,3, Jiri Nedelka 2, Jakub Schlenker 3, Christopher Hankins 4, Radim Mazanec 1

Volume 35 No. 5 2014 Lettere di Neuroendocrinologia ISSN: 0172-780X; ISSN-L: 0172-780X; Elettronica / Online ISSN: 2354-4716

Repubblica Ceca

Diminuzione significativa nella VAS

study-8

La sindrome delle faccette articolari lombari (FJ) è una fonte comune di mal di schiena e contribuisce approssimativamente su un terzo della lombalgia cronica. 

Obiettivo:

La sindrome delle faccette articolari lombari (FJ) è una fonte comune di mal di schiena e contribuisce approssimativamente su un terzo della lombalgia cronica. La neurotomia trattata con radiofrequenza del ramo mediale è considerata come riferimento nel trattamento dei dolori alle faccette articolari. Le iniezioni di corticosteroidi invece rappresentano una conseguenza del dolore FJ. Come procedure interventistiche, rappresentano il rischio, non trascurabile, di possibili complicazioni, tra cui infezioni, danni alla radice nervosa o alle strutture del ramo mediale. La terapia con onde d'urto (SWT) rappresenta un metodo non invasivo per il trattamento di vari disturbi muscolo-scheletrici. Il suo effetto si basa sulla trasduzione di energia meccanica, trasferita a cascata nei vari processi biochimici nel tessuto bersaglio. La sua efficacia è stata dimostrata nel trattamento di diverse condizioni dolorose. L'efficacia delle SWT non sono state ancora studiate in caso di dolore FJ. Lo scopo del nostro lavoro è stato quello di confrontare l'efficacia delle SWT rispetto alle procedure con trattamento interventistico; la neurotomia con radiofrequenza e l'iniezione di corticosteroidi FJ.

Metodi:

Uno studio retrospettivo è stato effettuato su 62 pazienti selezionati affetti da dolore alle faccette lombari cronico unilaterale. 32 donne e 30 uomini, divisi in gruppi, rispettivamente per SWT, per iniezioni di corticosteroidi e per radiofrequenza. Sono state misurate l'intensità del dolore nocicettivo e neuropatico e la gravità del dolore. 

Risultati:

La terapia ad onde d'urto ha mostrato migliori risultati a lungo termine rispetto al gruppo delle iniezioni FJ, e un'efficacia inferiore rispetto al RMBN. Non è stato osservato alcun effetto avverso e nessun tipo di complicazione nel gruppo SWT. Inoltre, nei gruppi SWT e RMBN, è stato osservato un significativo miglioramento a lungo termine nella limitazione dell'attività quotidiana.

Conclusioni:

Le SWT sembrano essere una scelta ed una prospettiva sicura nel trattamento del dolore FJ con effetti collaterali trascurabili.

Più studi professionali

Scegli la tua lingua

Chiudi notifica
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni